Archivio

Smartwave festival: bioedilizia, musica, agricoltura, Street Art sostenibile.

1 Ott , 2014  

foxhound-chieti-smartwave

Un’onda anomala di innovazione e sostenibilità sta per travolgere il Villaggio del Mediterraneo.  Si chiama  Smartwave festival  e arriva venerdì 3 e sabato 4 ottobre  in via Papa Giovanni Paolo II a Chieti Scalo, di fronte alle ‘case’ degli universitari. Si comincia con una bella jam session, dalle 15, in cui ognuno potrà portare i suoi strumenti e condividere con gli altri la musica. 

La mission del festival è ambiziosa: inserita come evento finale dell’evento Anci per Expo, che trainerà l’Abruzzo all’Esposizione Universale di Milano 2015, Smartwave nasce da un progetto dell’associazione Ideali, che sta per Insieme Decidiamo e Acceleriamo L’Innovazione ed è probabilmente l’unico evento green che da qui a Natale avremo da queste parti. Questo è uno dei  promo della manifestazione che abbiamo scelto per presentarvela,  con la collaborazione di “Nessun Matteo è stato realmente maltrattato.”

Ma torniamo alla jam session:  sempre  venerdì pomeriggio  a Chieti Scalo l’associazione Ch’Art delizierà i presenti con un bell’esempio di street art sostenibile. Per una volta via gli spray e dentro i pennelli per dare forma a dei graffiti davvero speciali.

Ed ecco i concerti del venerdì sera…

Alle 21 sale sul palco Stèv, polistrumentista marchigiano che coniuga due aspetti della musica apparentemente inconciliabili: l’acustica dello strumento reale e l’elettronica. E’ stato più volte definito “il Bonobo italiano”.

Seguono i Boxerin Club da Roma, con il loro perfetto mix di indierock, world music e ritmiche selvagge.

E poi c’è  una delle voci più attese: Maria Antonietta, al secolo Letizia Cesarini di Pesaro. MAria Antonietta, chitarra e tanto sangue versato, ha inciso il suo primo disco nel luglio 2010 “Marie Antoinette wants to suck your young blood”, l’ultimo si intitola Sassi ed esce per La Tempesta, nel 2013. La sua sincerità vi sorprenderà e traspare dal suo tumblr.

Sabato 4 ottobre

Smartwave lascia spazio alle tematiche green con gli stand di alimenti biologici, edilizia ecosostenibile, bici elettriche. Una marea di associazioni presenti con laboratori, installazioni con materiale riciclato, proiezioni.

Aprono la serata live alle 21,30 i torinesi Foxhound : un ibrido post punk che fa un frontale con Damon Albarn . Foxhound

Poi c’è il duo elettronico RedrumAlone che non usa basi e computer e ha suonato allo Sziget Festival, per conoscere meglio il loro progetto vi consigliamo di navigare la loro pagina web

Elettronica e hip hop con gli Apes on Tapes che dal vivo fanno volare giù tutto!

A chiudere entrambe le serata uno showcase della community abruzzese di musica alternativa Step Lab, sabato ci sarà anche un ospite a sorpresa.  Il tutto è gratuito.

Articolo a cura di Stefania Ortolano.

 

Programma
Venerdì 3 Ottobre

Area Jam Session

15:00 – 20:00
Porta i tuoi strumenti o vieni a suonare i nostri.

L’ Associazione Ch’Art delizierà i presenti ed accompagnerà la jam session e la seguente selezione musicale con un bell’esempio di Street Art sostenibile. Via gli spray, dentro i pennelli. E in questo caso non si parla di muri ma…vieni a scoprirlo.

20:00 – 21:00
Aperitivibes w/ Step Lab selection

Area food & drink

All day and night long
Birra, vino, cocktails, arrosticini, panini.

Area concerti

21:00
Stèv live set

 

22:00
Boxerin Club

23:00
Maria Antonietta

00:30

Step Lab Showcase

Sabato 4 Ottobre

Area Ambiente & Innovazione

15:00 – 21:00
Saranno ospiti giovani realtà imprenditoriali e non provenienti da diversi settori quali bioedilizia, energia, mobilità sostenibile, agricoltura, biocosmesi e wellness.

• Urban Green – Bioedilizia
• Eco City Car
• Green Bike Messenger
• CiaoCarb
• Marco Romano Hair Style Studio
• Parafarmacia Borgo Belli
• Terra Maja
• Poderi al Sole di Massimo Ciarfella

Area food & drink

All day and night long
Birra, vino, cocktails, arrosticini, panini.

Area concerti

21:30
Foxhound

22:30
Redrum Alone live + visual mapping

23:30
Apes on Tapes

00:30
Step Lab Showcase ft guests

, , ,

Archivio

Chieti, Università e… Strade Musicali 2014

11 Giu , 2014  

strade-musicali-chieti-Lo-stato-sociale
“Mi sono rotto il ca***  di questa città”. Come Lo Stato Sociale, quanti giovani e universitari che studiano alla d’Annunzio lo hanno ripetuto riferendosi a Chieti?  Meglio rimanere col dubbio. Ma un buon motivo per ricredersi arriva dal Festival Strade Musicali (12-13-14 giugno) che quest’anno si è superato in quanto a ospiti.  Come  Lo Stato Sociale appunto:  il gruppo bolognese suonerà al Campus dell’università d’Annunzio di Chieti sabato 14 giugno (gratis).

L’odissea culturale  all’università di Chieti sta dunque per cominciare. Un appuntamento atteso non solo dagli universitari, quello che da nove anni saluta l’inizio dell’estate con tante ottime performance di  artisti abruzzesi  e che da due si è trasformato in un format di più sere con mega concerti e il coinvolgimento di docenti, esperti d’arte e band.

L’intuizione delle due associazioni giovanili che organizzano il Festival,  360 Gradi e Differenze,  è stata premiata da circa 10 mila anime rampanti che hanno affollato ogni metro quadrato del Campus in via dei Vestini l’anno scorso, quando, tra gli altri, sul palco suonarono i Management Del Dolore Post- Operatorio e gli Anemamè.

 

Management del dolore post-operatorio

Management del dolore post – operatorio – Lanciano

E quest’anno  i  nomi  in scaletta ci dicono che non sarà affatto difficile bissare e superare quel successo: i Perturbazione (giovedì 12 giugno), i Motel Connection (venerdì 13), Lo Stato Sociale (sabato 14) sono infatti i protagonisti più attesi di questo calderone di idee ed espressioni artistiche che sceglie la strada come luogo di condivisione della cultura in ogni suo aspetto fra i giovani.

Ad aprire il concerto dei Perturbazione giovedì,  dalle 21, saranno Le Strade del Mediterraneo, gruppo folk- pop pescarese e i Dogs Love Company di Catignano. Venerdì, prima di Samuel e Pisti dei Motel Connection abbiano i Voina Hen di Lanciano e Umberto Palazzo e il Santo Niente. Sabato sera ancora la musica from frentania sarà protagonista con  I Giorni dell’Assenzio e i Management Del Dolore Post- Operatorio, prima de Lo Stato Sociale e Stefano D’Elia dj-set. L’ultimo disco di Albi, Bebo e company, “L’Italia Peggiore” è uscito il 2 giugno scorso e quella al Festival Strade musicali di Chieti è una delle prima tappe del tour.

 

voina hen - alt-rock- Lanciano

Voina Hen – Lanciano   

Ma il festival non è solo concerti, perché è collegato a tanti altri momenti originali e un po’speciali.

Giovedì 12 giugno alle 11 l’università ospita la presentazione della web serie finalista al concorso “Are You Series” del Milano Film Festival “Avvocato di strada”: saranno presenti il regista Domenico Onorato e gli attori dell’originale serie. Venerdì 13, sempre alle 11, all’auditorium del Rettorato, c’è una lezione aperta a tutti di cinema, giornalismo, teatro, letteratura intitolata “Incroci”: l’evento è moderato da Anastasio Karonis e Chiara Scarlato, rispettivamente direttore artistico e direttore di produzione Strade Musicali 2014 e propone una sorta di incrocio culturale grazie ai contributi dei relatori Luciano Odorisio (regista e sceneggiatore), Mauro Tedeschini (direttore de Il Centro) e  Milo Vallone (regista e attore).

 

santo-niente-Umberto Palazzo-Pescara

Santo Niente – Pescara

Sul  tema della strada e di tutto ciò che essa rappresenta c’è stato anche un contest fotografico: la premiazione  dei vincitori è giovedì alle 20.30

E per non fare torto a nessuno, vicinato compreso (si spera), Strade Musicali oltre agli stand offre la possibilità di seguire le prime partite dei Mondiali di Calcio su maxischermo,  all’ingresso del Campus.

 

i giorni dell'assenzio - Alt-rock - Lanciano

I Giorni dell’Assenzio – Lanciano

Ieri sera c’è stata l’anteprima del Festival è questa sera, martedì 10 giugno, alle ore 21: all’auditorium del Rettorato era in scena “L’Onda”, spettacolo teatrale di fine laboratorio con gli studenti dell’Ud’A, a cura di Vincenzo Giordano.

Stefania Ortolano per Subcity.it

, , , , , , , ,