damaged-lives-conversazioni-visive

Archivio

Conversazioni visive ad Alba Adriatica: cinema extraordinario.

14 Giu , 2014    Autore:   

Conversazioni Visive, rassegna cinematografica con Enrico Ghezzi, Ciro Giorgini e Gianluca Arcopinto: Alba Adriatica è pronta ad ospitare questo evento extra-ordinario organizzato da Minimal Cinema?

Un evento culturale a ingresso gratuito in un paese che ha dimenticato il valore della arti e che viene portato alla ribalta dai giovani cinefili della Minimal, animati dalla voglia di fare, anzi di strafare, organizzando una rassegna con ospiti di caratura nazionale. Se ne sono accorti l’Assessore alla Cultura e un consigliere del comune di Alba Adriatica, complici dei direttori artistici Claudio Romano e Betty L’Innocente, oltre che dell’associazione culturale Martinbook, nella realizzazione della manifestazione cinematografica.

 

don-quixote-Orson-Welles

Don Quixote – Orson Welles

La prima serata è organizzata per domenica 15 giugno alle ore 20:30 e vedrà come ospite Ciro Giorgini, autore di Fuori Orario cose (mai) viste, e uno dei massimi studiosi del cinema di Orson Welles italiani, il quale presenterà un cortometraggio di John Ford del 1942, dal titolo “Torpedo Squadron”. Seguirà una visione dei frammenti del film incompiuto di Welles, “Don Quixote”, mostrato parzialmente solo una volta , nel 2005, al Festival di Locarno, in occasione di una rassegna dedicata al regista americano. Giorgini ha girato il mondo alla ricerca dei frammenti dell’opera incompiuta di Welles, facendo scoperte di spezzoni disseminati un po’ in giro. Il “Don Quixote” è stato montato ufficialmente da un regista spagnolo nel ’92, versione fortemente contestata, soprattutto da Giorgini che non lo ritenne di suo gusto.

A dividere la serata con Giorgini ci sarà Enrico Ghezzi (Blob, Fuori Orario), che proporrà la visione di due pellicole di Edgar G. Ulmer, è uno dei massimi esponenti di B-movie americani. I film sono “Bluedeard” e “Damaged Lives”.

 

enrico-ghezzi-conversazioni visive

Enrico Ghezzi

La serata di lunedì 16 giugno alle ore 20:00, sarà improntata sul sociale. L’ospite è Gianluca Arcopinto che è stato organizzatore generale per la serie tv Gomorra, in seguito allontanato dalla produzione. Lui è rimasto a Scampia e, in collaborazione con il Laboratorio di arti e produzioni cinematografiche Mina, ha creato un laboratorio di cinema con i ragazzi di Scampia, dando voce a quanti erano stufi di esser rappresentati solo da una Napoli camorrista. Hanno realizzato una serie di corti, cinque per la precisione, che verranno presentati nella serata di lunedì 16 giugno. Il tutto accompagnato dai racconti di Arcopinto riguardo la sua esperienza fuori e dentro il set della serie Gomorra. Arcopinto inoltre presenterà il suo libro “Un fiume in piena. Storie di un’altra Scampia” dove parla di un quartiere che resiste alla droga, reagisce al controllo della Camorra e denuncia la condizione di abbandono da parte dello Stato.
La serata si chiude con la proiezione del film di Daniele Gaglianone, “La mia classe” con Valerio Mastrandrea, impegnato in una pellicola sul tema dell’integrazione.

Da sottolineare la presenza di Leonardo Persia, redattore di “Rapporto Confidenziale” rivista digitale di cultura cinematografica, e Daniela Senepa, giornalista di Rai3, nel ruolo di moderatrice della serata. “L’ultimo personaggio noto a venire ad Alba Adriatica è stato Pasolini, era il 1970”, sottolinea Betty L’Innocente, una delle direttrici artistiche della rassegna.

Marianna Di Felice per Subcity.it
 

 

(Visited 224 times, 4 visits today)

, , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *