Tutela delle minoranze

Arte,Linguaggi

Essere Laico: Gino Sabatini Odoardi.

24 Set , 2014    Autore:   

“Essere Laico” è il titolo del video di Marco Paolini adottato dal Festival Mediterraneo della Laicità come manifesto per la sua settima edizione.

Gino Sabatini Odoardi, ospite del primo appuntamento del Festival. Alle ore 18, nella sala Figlia Di Iorio dell’Aurum di Pescara, Daniela Pietranico, curatrice e organizzatrice di eventi artistici, dialogherà con l’artista e con il pubblico riguardo le esperienze creative di Odoardi. L’artista ospite della Biennale di Venezia nel 2011 sembra poco interessato a reprimere il desiderio, caro a bambini e ragazzetti di tutte le epoche, di giocare con le “cose della chiesa”, i suoi feticci e le sue idiosincrasie, o almeno, così mi pare, ergo così è?

Scorrendo la sezione works del sito di Odoardi mi scappa da ridere quando vedo un inginocchiatoio con sopra un joypad della Playstation. Una riflessione sul ruolo della chiesa e del dogma nel mondo contemporaneo? Un’immagine che fotografa il declino del catechismo e l’ascesa della cultura del gaming tra gli adolescenti contemporanei? Chi lo sa. L’opera è senza titolo e la cosa migliore sarebbe chiederlo direttamente all’artista, oppure trarre le proprie personali conclusioni.

09-gino-sabatini-odoardi-senza-titolo-2012

“Senza titolo in wireless” 2012 Termoformatura in polistirene, legno, smalto, olibano

 

Game invece è il titolo di una serie di quadri che incorniciano alcune prime pagine de L’Osservatore Romano, organo ufficiale della Santa sede su cui l’artista ha riportato in neretto alcuni dei comandi di una consolle giochi.

Gino Sabatini Odoardi - Game - 2001 - Pescara Aurum

“Game” 2001, Acrilico su pagine dell’Osservatore Romano degli anni 1930-’40

 

Ancora più esilarante è, a mio avviso, la Transsubstatio: Qual è il nostro pane? Qual’è il nostro vino? Una fetta di comunissimo pane impreziosita da una raffigurazione di un normalissimo bicchiere di vino rosso, di quelli da servizio della nonna.

Gino Sabatini Odoardi - transsubstantiatio-2000

“Transsubstantiatio” 2000, Stampa lambda

 

Con queste ultime due opere si fa sul serio, però. Come si può solo pensare di ridere di fronte alla Coca Santiera, una seria riflessione sulla religione del nostro tempo? Così è, ma vi pare?

La Coca Santiera - (Foto: Gino Di Paolo)

“Senza titolo” 2010, Termoformatura in polistirene, Coca-cola (Foto: Allegra Pomilio)

 

E in tempo di crisi la caritas cristiana vuole fare il suo dovere, supportando quella minoranza sociale che molti di noi ignorano, guardandola colpevoli sulle pagine dei rotocalchi o sugli schermi televisivi. Ma la chiesa è da sempre attenta alle minoranze e ai suoi bisogni, e Gino Sabatini Odoardi ce lo vuole ricordare:

Tutela delle minoranze

“Senza titolo” 2012, Termoformatura in polistirene

 

E adesso tutti a cuccia figliuoli:

GINO SABATINI ODOARDI, "Senza titolo con ciotola" 2007, Legno, ciotola in alluminio, smalto - cm. 95 x 105 x 100

“Senza titolo con ciotola” 2007, Legno, ciotola in alluminio, smalto

 

Il programma del festival Mediterraneo delle Laicità è in free download sul sito di Itinerari Laici, associazione organizzatrice del Festival.

Per le immagini ringraziamo l’artista Gino Sabatini Odoardi, i gestori e i collaboratori del sito www.ginosabatiniodoardi.com che vi invitiamo a visitare per conoscere le altre opere dell’artista.


Scarica l’articolo in formato PDF

, ,


Commenta l'Articolo

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *